25 Verde una foresta artificiale nel cuore di Torino - Studio di architettura design e ingegneria roma
1
post-template-default,single,single-post,postid-1,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.7,vertical_menu_enabled, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

25 Verde una foresta artificiale nel cuore di Torino

Una foresta di alberi in vaso che cresce su rami d’acciaio traveste e riveste questo palazzo torinese. Disegnato da Luciano Pia, 25 Verde porta gli alberi sui rami in un tentativo di mimesi e riappropriazione della natura sull’architettura.

Verde_07 Verde_06   Verde_02

 

 

 

 

Riappropriazione insolita visto che avviene appoggiandosi ad una struttura architettonicamente e ingegneristicamente ardita e lievemente barocca. La struttura ondeggiante, esterna all’edificio crea una sorta di transizione tra interno ed esterno utilizzando i 150 alberi come una sorta di spugna naturale pensate per assorbire circa 200,000 litri di diossido di carbonio in un’ora. Questo naturale assorbimento dell’inquinamento diventa dunque protezione per i suoi residenti, aiutando ad eliminare gli scarichi dannosi e i rumori molesti delle molte auto che percorrono la zona.

Verde__04Verde_05Verde_011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Verde_08

Il ciclo stagionale degli alberi crea anche il microclima ideale nell’edificio, consolidando la temperatura durante i mesi freddi e più caldi. Il fogliame denso delle piante protegge dal sole durante l’estate mentre lascia entrare una luce calda durante l’inverno. L’edificio contiene 63 unità, e ognuno beneficia di terrazzi e vegetazione Ogni specie di pianta è stata scelta con cura tenendo presente quelle che meglio si adattassero alla vita di Torino per offrire la varietà più alta di colore, fogliame e fioriture.

Fonte: https://barbarafalcone.wordpress.com © Beppe Giardino

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.